Attacco senza precedenti a Fondazione e commercianti. “Corazzata Potëmkin!”

E’ un attacco durissimo quello che nei giorni scorsi hanno fatto Nicola Romagnani e Gian Luca Dinatti, coordinatori del Laboratorio Pescia Cambia, “voce” del primo cittadino Giurlani fuori dalle sedi istituzionali. Tema del contendere il mercato settimanale ambulante che sarà a Collodi ogni martedì a partire da maggio.

I due accusano la Fondazione di essere un “volano al contrario per Collodi“, che da decenni promette grandiosi progetti ma che si è rivelata sempre abilissima a mantenere tutto così com’è, senza investimenti veri. “Certo non lo sono -è il commento ironico- il trucca-bimbi o la ragazza travestita da fatina”. “Corazzata Potëmkin!“, aggiungono i due, snocciolando dati di Tripadvisor che “boccerebbero” il Parco di Pinocchio. “Sarà anche di grandissimo pregio e valore storico, ma la verità è che non piace abbastanza, se ne facciano una ragione”.

Quanto ai commercianti, “si attrezzino per andare oltre i pinocchietti“. Con tanto di avvertimento, “sfruttano micro-rendite di posizione, ma quei privilegi sono ormai condannati a morte”.