Rapina a giovane pesciatino. Denunciato 34enne extracomunitario

Carabinieri della stazione di Pescia, a conclusione di una paziente attività di indagine durata due mesi, hanno identificato un pregiudicato 34enneextracomunitario, clandestino e senza fissa dimora. L’uomo, di origine marocchine, è stato enunciato per rapina impropria avvenuta a Lucca ai danni di uno studente 20enne di Pescia.

Il rapinatore nella notte del 3 febbraio scorso, avrebbe avvicinato in via Carlo Del Prete a Lucca la vittima, che stava dirigendosi verso la vicina stazione ferroviaria, con la scusa di chiedergli di fare una telefonata urgente, per poi strappargli di mano il telefono e il portafoglio contenente duecento euro, spintonandolo subito dopo per garantirsi la fuga.

Il giovane aveva sporto denuncia ai Carabinieri una volta tornato a Pescia.