Hater contro la Polizia Municipale. Condanne

Si può essere denunciati e condannati anche per i commenti ai post di Facebook.

E’ quanto accaduto a sette pesciatini adulti, che hanno postato commenti offensivi alla dignità e alla reputazione degli agenti di polizia municipale di Pescia , probabilmente a causa di alcune multe elevate nei loro confronti.

Gli agenti, vista l’insistenza di queste offese, hanno presentato denuncia per queste persone e i giudici hanno confermato che anche i commenti ai post sulla piattaforma social più utilizzata ai nostri tempi rientrano nella normativa della diffamazione a mezzo stampa, che prevede condanne fino a un anno di reclusione e diverse migliaia di euro di multa.
Al momento il procedimento è giunto a conclusione per uno che ha patteggiato quattro mesi di reclusione, condannandone due, in attesa che anche per gli altri quattro si arrivi al primo grado di giudizio.
I fatti risalgono al 2017 e il comandante Luigi Giordano si è visto costretto alla denuncia per tutelare il buon nome del corpo degli agenti pesciatini, che svolgono con grande professionalità e dedizione il loro lavoro, dopo il ripetersi di commenti offensivi e sgradevoli.