Partito Democratico: “Rischio blocco urbanistico”

“L’amministrazione comunale é impegnata nell’ormai non più rinviabile compito di completare l’iter per giungere all’approvazione del Piano Operativo. Tale atto dovrebbe necessariamente, anche se l’impresa risulta essere pressoché impossibile, trovare compimento entro l’estate 2019, poiché dopo tale data, la città senza lo strumento normativo, subirà il dannosissimo blocco urbanistico, essendo imminente la scadenza del piano strutturale”. E’ quanto ha scritto il Partito Democratico pesciatino in una nota.

Il Pd auspica anche che via sia un processo partecipativo, come esplicitamente previsto dalla normativa, e che gli incontri con la cittadinanza non si esauriscano a tre “come ha detto l’assessore Morelli”, ma “vadano oltre la geografia”. “Vista anche la complessità del tessuto sociale pesciatino (agricolo, commerciale, industriale e di servizi) auspichiamo l’organizzazione di incontri sulle tematiche tecniche che riguardano i professionisti del settore ed il tessuto produttivo della città”.