Ha vinto la meningite ora punta all’Everest. L’incontro in Banca con il campione 33enne

“Toccare il cielo con tre dita”, è il titolo dell’incontro che si terrà venerdì 27 settembre alle ore 21 nella sala conferenze di Banca di Pescia e Cascina in via Alberghi 28 a Pescia con il campione paralimpico Andrea Lanfri.

Lanfri, 33 anni, è il primo atleta uomo italiano con doppia amputazione agli arti inferiori a scendere sotto i 12 secondi nei 100 metri piani. Ha vinto due medaglie di bronzo insieme ad un argento agli Europei e un argento ai Mondiali 2017.

CONTINUA A LEGGERE…

Nel 2019 ha scalato il vulcano Chimborazo in Ecuador e ora si sta allenando per la sfida più grande: salire sul Tetto del Mondo, l’Everest. Se Andrea riuscisse nell’impresa, sarebbe il primo uomo con amputazioni agli arti inferiori e superiori, dopo essere sopravvissuto alla meningite, a svettare così in alto.

Quella di Andrea è una storia di grande coraggio e di straordinaria determinazione. Si tratta quindi di un appuntamento imperdibile che permetterà di incontrare da vicino chi con la passione per la vita ha vinto le prove più insidiose.