Stop al gioco d’azzardo. L’idea di Giurlani

Sgravi fiscali per chi elimina le slot machine dai propri locali. E’ l’idea del sindaco Giurlani per contrastare il gioco d’azzardo. “Nei prossimi consigli comunali porterò un ordine del giorno per il contrasto alle ludopatie ed al gioco d’azzardo –ha spiegato il primo cittadino-.

Secondo i dati dello studio Ipsad (Italian Population Survey on Alcohol and other Drugs) relativi al 2017-2018, il 42,8% della popolazione italiana di età compresa tra i 15 e i 64 anni (17 milioni di persone) ha giocato almeno una volta negli ultimi 12 mesi, quasi 15 punti percentuali in più rispetto alla precedente rilevazione (2013-2014).

In Toscana, nel 2017, la spesa pro capite calcolata è stata pari a circa 1.304 euro, mentre a livello provinciale si conferma il record di Prato, in cui la spesa media per l’azzardo è stata di 2.948 euro pro capite. Seguono le province di Massa Carrara (1.492), Lucca (1.403), Pistoia (1.325).