Inceneritore? Trovata pubblicitaria e arma di “distrazione di massa”

Per Giancarlo Mandara, “quella dell’inceneritore è una trovata pubblicitaria di Oreste Giurlani per riaffermare il consenso in una larga fetta della popolazione, che, inascoltata, comunque gli ha voltato le spalle”.

Per il consigliere di Voltiamo Pagina “non si trova riscontro in alcun atto della Regione sull’ipotesi di un inceneritore che potrebbe sorgere vicino a Pescia, sia pure in territorio lucchese, destinato a smaltire gli scarti delle cartiere”. Per Mandara è il “tentativo di far cambiare opinione ai comitati e ai cittadini che, inferociti, hanno manifestato la loro contrarietà ad un progetto di variante, come quello che vuol approvare, che farebbe morire un territorio come quello di Collodi e dintorni”. Il consigliere, che proprio a Collodi ha fatto incetta di voti alle scorse elezioni amministrative, si è detto sicuro che i comitati sapranno muoversi nella direzione della difesa del territorio.