Il circolo Arci Vellano: “Provincia pulisca le strade montane ed eviti rischi e disagi alla popolazione”

Il presidente de circolo Arci di Vellano, Sandro Maltagliati, scrive al presidente della Provincia Rinaldo Vanni sullo stato delle strade in Valleriana.

 

“Egregio presidente, non le nascondiamo la difficoltà nel trovare le parole giuste per esprimerle tutta la nostra indignazione per lo stato di completo abbandono nel quale si trovano le strade provinciali della montagna pesciatina. Una tale situazione non è giustificabile e offende profondamente la popolazione residente, costretta a percorrere strade piene di buche, con l’erba e i rovi che occupano gran parte della carreggiata, con la segnaletica nascosta dagli arbusti e con la presenza di numerose frane e smottamenti presenti da anni senza trovare un intervento risolutivo.

Il perdurare di questo stato delle cose, che rende il transito veicolare veramente a rischio, non può non incidere anche sul turismo e sulle aziende commerciali, quelle poche che resistono in zona a costi di duri sacrifici, penalizzandole in maniera determinante in fatto di presenze e di servizi.

Tutto questo tragicamente si verifica pur mantenendo la tassazione nelle zone disagiate della montagna ad un livello non più tollerabile, facendo pagare servizi ed assistenze che l’ente non eroga più da anni in maniera accettabile.

Non serve neppure nascondersi dietro assurdi scarica barili della responsabilità: la manutenzione delle strade provinciali spetta alla Provincia e quindi deve provvedere, senza se e senza ma, evitando rischi e disagi alla popolazione.

Nel mese di ottobre il paese di Vellano festeggia la cinquantesima edizione della sagra delle frugiate, una manifestazione tradizionale e popolare tra le più belle e sicuramente, la più importante di questo periodo nel comune di Pescia. La sagra richiamerà a Vellano tanti visitatori provenienti anche da fuori regione, accolti dalle associazioni  del volontariato che lavorano per dare alla sagra un ruolo di promozione del territorio e delle sue bellezze naturali. 

 

A fronte di questo impegno del volontariato, sia sotto l’aspetto economico che lavorativo, non può esistere il niente da parte dell’amministrazione provinciale che lei presiede e pertanto la invitiamo caldamente e decisamente a far si che la strada Mammianese nord venga pulita come si deve e non più lasciata abbandonata a se stessa come è accaduto per i mesi estivi, nonostante un ironico cartello collocato dalla Provincia invitasse la gente a non sporcare e mantenere in ordine.

Non le nascondiamo inoltre la nostra preoccupazione per l’approssimarsi della stagione invernale in quanto non sappiamo immaginarci cosa potrebbe succedere nel caso di ripetute nevicate e la formazione del ghiaccio sulla sede stradale, fermo restando il disimpegno che ha caratterizzato gli anni della sua presidenza alla provincia di Pistoia.

La ringraziamo dell’attenzione e confidiamo in un sostanziale cambiamento di rotta”.