Flormart in tono minore. Franceschi all’attacco di MeFit

MeFit ha partecipato al Flormart, il salone internazionale del verde a Padova dove si danno appuntamento le più importanti realtà del settore florovivaistico. A quanto pare, la partecipazione è apparsa dimessa, stando almeno a quanto ha affermato l’ex consigliere comunale Oliviero Franceschi. Per l’esponente di Lega Nord. “Io mi vergognerei a partecipare a un’importante manifestazione come Flormat e allestire lo stand del Mefit, che rappresenta Pescia la sua produzione e i suoi fiori, con pochi vasi e per giunta riempiti con fiori secchi“. Franceschi si chiede se il Comune “che ha il pieno controllo di MeFit non mediti di cominciare a parlare di danno di immagine”. A conferma di quanto afferma, Franceschi ha portato delle foto di altri mercati o cooperative con allestimenti degli stand decisamente più “ricchi”.

Per Franceschi sono soldi spesi male. “Si parla di cifre importanti, 70 mila euro circa, e si va a fare di queste figure? Chi è il genio che ha progettato questo stand? Fatto in casa? Allora meglio rinunciare! Fatto pagando qualcuno? Allora facciamoci rendere i soldi”.

“Devo dire che ho da sempre perplessità sulla attuale gestione del MeFit, ma questo non fa che confermare il mio pessimo giudizio aspettando che tra pochi mesi gli elettori mi diano fiducia per porre rimedio a questa e a altre situazioni che debbono assolutamente essere cambiate!