Roberto Franchini scrive al Prefetto: manutenzione sulle strade di montagna

Spett Sig. Prefetto mi rivolgo a Lei come cittadino e rappresentante politico di Fratelli D’Italia a Pescia e  Provincia. Sollecitato dai molti cittadini che soffrono per la mancata  manutenzione delle strade Provinciali e di alcune scuole superiori di competenza della Provincia. Tutti sappiamo del processo di riordino delle Province di fatto iniziato con la Legge n. 56/2014 “Legge Del Rio” che ha individuato le funzioni fondamentali degli Enti di Area Vasta e stabilito i tempi di attuazione della riforma. La Legge di stabilità 2015 (Legge n. 190/2014) ha proseguito poi nel processo di riordino di questi Enti fissando misure di riduzione della spesa della dotazione organica e individuando tagli al comparto della finanza provinciale Nazionale di 1 miliardo, 2 miliardi e infine 3 miliardi di euro rispettivamente per le annualità 2015, 2016 e 2017 effettivamente tarati su enti con una spesa della dotazione organica ridotta del 50% già a partire dal 1° gennaio 2015. Questo ha causato disagi ed assenze di interventi di ordinaria amministrazione su tutte le strade provinciali e le scuole superiore, tale situazione se non risolta al più presto causerà dunque il dissesto del comparto e comporterà l’impossibilità di garantire ai cittadini come accade a Pistoia, servizi essenziali e ineludibili quali tra le principali la manutenzione della rete viaria Provinciale in particolare tengo a segnalare nel Comune di Pescia La Provinciale Val Di Forfora,e la Mammianese che passa da Vellano e molte altre località montane. Queste strade oggi versano in una preoccupante situazione di degrado e pericolo per gli automobilisti,e hanno necessità di immediati interventi pure in considerazione del’approssimarsi della cattiva stagione,e a poco serve il limite di velocità,se non togliere responsabilità alle amministrazioni. Vogliamo inoltre segnalarle l’assenza di manutenzione delle cunette di sgrondo, utili allo scolo corretto delle acque per evitare frane diffuse e allagamenti del percorso stradale, ci sono frane provvisoriamente messe in sicurezza con blocchi di cemento e transenne in ferro ormai ricoperte di vegetazione senza nessuna segnalazione luminosa con il conseguente restringimento della carreggiata stradale in prossimità di curve già pericolose in situazioni normali. Sig. Prefetto, sappiamo che ogni giorno  svolge un delicato ed importante compito, che è quello di promuovere e consolidare le sinergie presenti sul territorio a garanzia dei diritti dei cittadini,considerato inoltre che tra le sue prerogative vi è pure quella di vigilare sulle autorità amministrative operanti nella Provincia e vi si sostituisce in caso di urgenti necessità adottando le misure del caso,  preso atto della totale assenza amministrativa della Provincia, La invitiamo ad emettere un ORDINANZA DI URGENZA, per far mettere in sicurezza (almeno quella minima di manutenzione ordinaria) le strade della viabilità provinciale, con un occhio di attenzione a quella montana, in particolare nel Comune di Pescia dove le lamentele dei cittadini sono molte. Con la speranza di vedere presto azioni concrete nel merito la salutiamo cordialmente.                                                                                                                                                                                                                                            Fratelli D’Italia A.N                                                                                                                                                                   Roberto Franchini.