Conforti: “A Di Piramo non allineato si nega il Pacini”

“La cultura e l’arte sono un bene senza prezzo. Lì si ritrovano le radici e l’anima stessa della nostra città”. Lo ha detto il consigliere comunale Francesco Conforti commentando, con disdegno, l’idea dell’amministrazione Giurlani di affidare a  soggetti privati, “magari neppure pesciatini”, la gestione di Museo e Biblioteca, custodi della memoria storica, artistica e culturale di una comunità.

Ed al riguardo di Valerio Di Piramo, commediografo pesciatino apprezzato in Italia ed all’estero, ma che nonostante questo “gli si continua a negare il Teatro Pacini”, Conforti ha detto, “evidentemente non è gradito agli attuali amministratori, solo perchè non è allineato e perchè, per fortuna, vuole mantenere il suo spirito libero”.

Conforti ha concluso dicendo che “la Cultura deve essere rispettata e coltivata con amore in ogni sua manifestazione, nell’interesse comune, perchè patrimonio collettivo che deve rimanere aperto per tutti”.