Giovani Democratici: favorire l’aggregazione sociale

Nel mese di febbraio di quest’anno, abbiamo scritto una lettera all’allora amministrazione comunale per sensibilizzarla sullo stato di degrado in cui versano gli spazi di aggregazione.

Con immenso stupore, avevamo scoperto che il comune di Pescia non possedeva una mappatura precisa del patrimonio a verde e che questo comportava l’impossibilità di prevedere una gestione funzionale di questi spazi.

La nostra lettera era stata recepita con lo spirito giusto dall’amministrazione e l’impegno preso era stato quello di trovare una soluzione a questo problema.
Con grandissimo piacere, abbiamo notato che qualcosa si sta muovendo in questa direzione.
Finalmente è stato sistemato il campo sportivo di Collodi, uno dei pochi luoghi di ritrovo dei giovani del paese.
Sono state sistemate le reti sia di recinzione che delle porte, rendendo sicuro e funzionale questo spazio utilizzato da tantissimi giovani di Collodi e Veneri.
Abbiamo appreso che il comune si sta muovendo al fine di censire tutti gli spazi a verde che possono essere sfruttati per l’aggregazione sociale non solo dei giovani.
Siamo sicuri che questa mappatura, unita ad un serio piano di recupero, possa giovare a tutta la popolazione e il nostro impegno sarà quello di vigilare e di portare avanti questa importante iniziativa che riteniamo fondamentale anche per il decoro della nostra città. La nostra scommessa è quella di rendere i giovani protagonisti del lavoro quotidiano del Comune: il campetto a Collodi e la decisione di procedere ad una prima mappatura degli spazi significa che ci si muove concretamente in questa direzione.
Luca Tridente, segretario dei Giovani Democratici di Pescia-Uzzano