Il comune di Pescia commemora gli eccidi di Vellano e Collodi nel loro 76° anniversario

Si rinnovano i sentiti appuntamenti di commemorazione del comune di Pescia, in collaborazione con l’Associazione Nazionale Partigiani d’Italia, degli ignobili atti di violenza sulla popolazione da parte delle truppe nazifasciste.

L’eccidio di Vellano si svolse in due atti: il 21 luglio 1944 un partigiano uccise un militare tedesco e il giorno seguente per rappresaglia i nazisti, dopo aver incendiato la scuola del luogo, fucilarono 2 uomini; successivamente il 18 agosto 1944 un reparto tedesco minò una parte di Vellano, fucilando 2 vecchi proprietari di una delle case minate, di sera nel bosco fu fucilato un altro anziano. La commemorazione comincerà alle 18 di mercoledì 22 luglio 2020 presso piazza Giardino, cui seguirà una Messa da campo in suffragio delle vittime  presso il Monumento della Pace, officiata dal vescovo Mons. Roberto Filippini. Alle 19,15 sarà deposta una corona di alloro ai monumenti ai caduti, con interventi dello stesso vescovo e del sindaco di Pescia Oreste Giurlani.

Domenica 26 luglio 2020 verrà ricordato l’eccidio di Collodi perpetrato dall’esercito tedesco nel 1944, quando furono uccisi due padri di famiglia, Giulio Bini e Uilli Pizza, e tre giovani del luogo: Germana Giorgini, Livio Frateschi e Aldo Giannoni. Alle 19,30 è previsto il ritrovo in piazza della chiesa di S.Bartolomeo a Collodi, cui seguirà la deposizione della corona di alloro al Monumento posto al lato della piazzetta e poi a quello  ai Caduti di tutte le guerre, di fronte al quale verranno letti tutti i nomi. Successivamente verrà raggiunto il luogo dell’eccidio, dove interverrà il sindaco di Pescia Oreste Giurlani. La cerimonia si concluderà alle 21,00, al Giardino Garzoni, con le musiche eseguite dalla banda Gialdino Gialdini di Pescia.