Filippini: “Diocesi di Pescia, comunità che annuncia il Vangelo”

“Il 2019 per la Chiesa pesciatina sarà un anno molto importante. La Diocesi di Pescia festeggerà il V° centenario della sua fondazione”. Lo ha annunciato il Vescovo di Pescia monsignor Roberto Filippini. Fu Leone X, il primo Papa Medici, nell’aprile del 1519, ad elevare la pieve di Santa Maria di Pescia a «propositura nullius» sottraendo la Valdinievole e la Valleariana dal controllo del Vescovo di Lucca, così poste sotto la guida di un proposto pesciatino. “E’ in programma un calendario ricco di celebrazioni; la riflessione si svilupperà sulla storia di questi 500 anni ma anche sulla realtà presente, sul suo modo si essere Comunità di Gesù Cristo che annuncia il Vangelo”. Sono stati creati un comitato scientifico e quattro commissioni: liturgica, catechesi, sociale e eventi.

“Nel 2019 saranno anche inaugurate alcune importanti opere come la nuova chiesa di Cintolese, un edificio di culto nuovo, che ospiterà opere dello scultore Giuliano Vangi, e che si è reso necessario per rispondere all’incremento demografico di quel territorio. Gli abitanti erano millecinquecento alla fine del 19° secolo, oggi sono oltre settemila”. Ma soprattutto sarà inaugurata la Cattedrale del Duomo di Pescia, riqualificata con i lavori di adeguamento liturgico, restauro e consolidamento della struttura. “La consacrazione del nuovo altare sarà il 14 maggio. Si tratta di uno dei simboli di più alto valore storico ed artistico che sarà così riportato al suo splendore e restituito alla comunità diocesana e alla città di Pescia”.